Prodotti Novak M all’ospedale Amphia nei Paesi Bassi | Novak M

Grazie al nostro partner di fiducia Medifix, le attrezzature Novak M aiutano ad alzare il livello dei trattamenti in uno dei più grandi ospedali dei Paesi Bassi.

Ospedale Amphia

Con la costruzione di quattro nuovi padiglioni ospedalieri a completare l’ospedale esistente, l’Amphia Hospital di Breda è diventato uno dei più grandi ospedali dei Paesi Bassi.  Con i 575 letti disponibili e una gamma altamente specializzata di servizi clinici, l’ospedale si sforza di creare un ambiente ottimale sia per i pazienti che per il personale.

Per le persone e la salute

L’ospedale Amphia desidera fornire le migliori cure, un servizio perfetto e la necessaria attenzione a tutti i suoi pazienti e anche ai suoi dipendenti. Con questo scopo nell’ospedale vengono applicate le tecniche e vengono impiegati i dispositivi medici più innovativi ed in quanto clinica universitaria, vengono offerte opportunità di formazione per medici, infermieri e paramedici.

L’attrezzatura Novak M in un ospedale all’avanguardia

I medici e tutto il personale medico non potrebbero fornire assistenza a tale livello se non fossero dotati di attrezzature adeguate. I lettini da visita S completano gli ambulatori di diversi dipartimenti. I pazienti che ricevono la chemioterapia e altre terapie endovenose godono del comfort delle poltrone terapeutiche ZeroG. Al pronto soccorso, le barelle per il trasporto dei pazienti Stretcher X sono utilizzate per garantire un trattamento sicuro, rapido ed efficiente dei pazienti.

Prodotti Novak M

 

stretcher in emergency room

Portare il trattamento a un livello superiore

Siamo felici che i nostri prodotti siano stati riconosciuti come attrezzature mediche di alta qualità e che ora aiutino medici, infermieri e altro personale ospedaliero a fornire assistenza ai loro pazienti. Vorremmo ringraziare Medifix, il nostro partner esclusivo nei Paesi Bassi per l’ottima collaborazione.

CONTATTATECI
Siete interessati a ricevere informazioni sui nostri prodotti e tecnologie?
Iscrivetevi alla nostra newsletter